Angeli Pierre, discoteche in Italia.
Home Chi siamo Dove siamo Cercasi PR Contattaci
Capodanno Compleanni Feste aziendali Addio al nubilato Addio al celibato
Offerte e pacchetti Ristoranti Hotel Forum News
DOVE SIAMO

Come ogni attività svolta a livello professionale, anche per l'attività di pubbliche relazioni è necessario utilizzare una sede. La sede, oltre a rappresentare un punto di riferimento per tutti i collaboratori che gravitano intorno all'agenzia, è il luogo ove nascono e si sviluppano i progetti.

La sede "ufficiale" dell'agenzia Angeli Pierre si trova in via Confalonieri, a 100 metri dalla stazione ferroviaria di Riccione. Tuttavia un'azienda che si rivolge prevalentemente al turismo non può esimersi dal proporsi sul centralissimo viale Ceccarini, che con le sue prestigiose attività (boutiques, bar e pub) rappresenta il salotto di Riccione. Proprio all'inizio di viale Ceccarini, nei pressi del sottopasso, si trova la sede secondaria dell'agenzia Angeli Pierre.

Con la creazione del progetto internet www.angelipierre.com la società ha aperto altre sedi secondarie in varie città italiane: Macerata, Milano, Parma e Verona.

www.Friuli.AngeliPierre.com

La Gestione del portale di Angeli Pierre relativo alla zona del Friuli-Venezia Giulia è affidata a Marlon PR, la cui "sede" è situata a Pasiano di PN, 33087, in provincia di Pordenone.
Potete inoltre trovarmi presso lo Spin Caffè di Azzano X, di Pordenone, durante i numerosi eventi oppure i sabato sera al New York Jazz di San Biagio di Callalta (Treviso) per cui faccio il P.R.

Per info e Tavoli: 340 8599893

Storia del Friuli-Venezia Giulia:

Il Friuli-Venezia Giulia è una regione creata a tavolino nel dopoguerra; dopo il ritorno definitivo di Trieste all'Italia. Alla fine della seconda guerra mondiale, il 10 febbraio 1947 a Parigi era stato firmato il Trattato di Pace tra l'Italia e le Potenze alleate e associate. Il 15 settembre 1947 era stato il TLT (Territorio Libero di Trieste) che comprendeva il territorio di Trieste e di Capodistria; che era destinato a divvenire un nuovo Stato sotto il diretto controllo del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Ma il progetto fu avversato sia dall'Italia che dalla Jugoslavia e non andrà in porto. Nel 1963 lo stato Italiano decise di unire la parte del TLT assegnata all'Italia con il Friuli. Che all'epoca era composto dalle solo province di Udine e Gorizia; la provincia di Pordenone fu istituita nel 1968, dividendo la provincia di Udine. Però l'unione di popolazioni molto diverse per storia, cultura e tradizioni in un'unico regione, ha da sempre causato frizioni interne e rivendicazioni, sfociate nel decennale dualismo tra Udine e Trieste.

La scelta di mettere come capoluogo regionale Trieste è stata dettata principalmente da motivi politici; bisognava dare un ruolo amministrativo importante a questa città in declino dalla fine della Prima guerra mondiale. Dal 1919 Trieste è simobolo del nazionalismo italiano, è però estranea alla regione storica e geografica del Friuli, ed è tuttora fortemente osteggiata dalla componente friulana di Pordenone, Udine e Gorizia. Inoltre, Trieste è decentrata e geograficamente al margine della regione e l'importanza economica raggiunta dall'area urbana udinese ha fatto si che in provincia di Udine viva metà dell'intera popolazione regionale.

Turismo in Friuli-Venezia Giulia:

Friuli-Venezia Giulia, regione dalla bellezza tranquilla e accogliente nelle sue zone collinari e montane, aspra e selvaggia nelle sue rocce a strapiombo nel mare e nei suoi fitti boschi, offre una suggestione particolare e avvincente a chi vi accede per la prima volta, dovuta non solo alla particolare posizione geografica ma anche all'esclusiva ospitalità che permette di scegliere tra varie tipologie di strutture ricettive: hotel, residence, agrirurismo, bed and breakfast e case vacanza.

Situata all'estremo Nord-Est d'Italia la Regione è facilmente raggiungibile grazie ai numerosi collegamenti nazionali ed internazionali con l'Aereoporto di Ronchi dei Legionari ed ancora attraverso la fitta rete autostradale e ferroviaria.

Il mare

- Il mare del Friuli Venezia Giulia garantisce un soggiorno piacevole perchè possiede tutti i requisiti per soddisfare le esigenze più diverse. Suggestivi scenari naturali, servizi efficienti, possibilità di effettuare cure termali e l'immancabile vita notturna, rendono questo luogo ideale per le vacanze. Il tratto di costa che da Lignano a Grado va poi fino alla Costiera Triestina muta continuamente aspetto: ci sono spiagge e lagune, rocce che scendono a picco sul mare, insenature e porti. Ovunque l'ospitalità è calda e discreta, attenta ma nello stesso tempo spontanea. Lignano Sabbiadoro rappresenta una delle maggiori località balneari italiane con i suoi 8 Km di spiaggia, gli alberghi, le ville, i campeggi, i parchi divertimento ed i campi sportivi, immersi in un ambiente naturale splendido. Grado è un luogo di grande fascino per il suo duplice aspetto: da una parte il moderno centro turistico balneare e congressuale, e dall'altra il centro storico circondato dalla laguna. Rappresenta inoltre una località termale di ottimo livello.

Le colline e la pianura

- Il Friuli Collinare, lontano dai luoghi turistici più battuti, ma facilmente raggiungibile, invita a scoprire itinerari e scorci naturalistici tra i più suggestivi d'Europa, sospesi tra le Alpi e il mare. Numerosi sono gli antichi fortilizi da visitare, le pievi storiche, le tradizionali botteghe artigiane ed i tesori d'arte sparsi nei piccoli musei. Il principale centro culturale e commerciale dell'area è San Daniele. La cittadina, dotata di un ricco patrimonio artistico, ha sviluppato una forte vocazione culturale ed è dedita all'arte e alle lettere. Vi si trovano una serie di raffinati palazzi storici, eleganti giardini, il bianco Duomo di ispirazione palladiana e la più antica biblioteca della Regione, la Guarneriana. Ma San Daniele è conosciuta anche attraverso le sue specialità, prima fra tutte il Prosciutto. Un vasto altipiano collocato tra i 600 ed i 900 metri di quota costituito dal Monte Prât, disteso a sua volta ai piedi del maestoso Monte Corno, domina sull'intero arco collinare e su tutta la pianura friulana. E' il Forgarese, il principale centro escursionistico del Friuli Collinare. In passato, la sua posizione strategica di "montagna che guarda alla collina" è stata sfruttata per scopi difensivi e l'area si presenta ricca di antiche fortificazioni. All'interno del Parco Culturale del Colle di Castelraimondo, che sovrasta la confluenza del Torrente Arzino nel Fiume Tagliamento, sono presenti resti di costruzioni preromane e romane ed è stato individuato il primo caso di fortificazione di tipo celtico riconosciuta in Italia, il cosiddetto "murus gallicus". La presenza di queste testimonianze, unita a una rete di sentieri segnalati e mappati, una volta battuti dal bestiame nel periodo dell'alpeggio, rende il Forgarese un'area particolarmente adatta a prestarsi come base di partenza per escursioni non impegnative verso mete dell'arco alpino più interne.

Turismo Storico:


- Sacrario di Redipuglia, è il più grande Sacrario militare italiano, realizzato dal progetto dellìarchitetto Giovanni Greppi e dello scultore Giannino Castiglioni, inaugurato nel 1938 esso raccoglie le salme di 100.000 caduti della Frande Guerra.
Alla base dell'opera si trova la tomba del Duca d'Aosta, comandante della III Armata, mentre ai lati quelle dei suoi generali. Alle spalle si ergono 22 gradoni, contenenti le salme dei caduti noti. Mentre nell'ultimo gradone, in due grandi tombe comuni, riposano le salme di 60.000 Caduti Ignoti.
"
La memoria individuale della guerra qui diviene collettiva fino a varcare i confini nazionali senza distinzione di bandiera."





 
 
Discoteche Rimini Riccione - discoteche emilia - discoteche lombardia - Hotel Trieste
Angeli Pierre snc - Via Confalonieri, 1 - 47838 Riccione (RN) P.IVA: 02657510406